RIFLESSIONE MESE A MESE

COUVERTURE 1ère

Couv 1ere riflessione mesi a mesi

COUVERTURE 4ème

Couv 4eme riflessione mesi a mesi

NOTA DI L' AUTORE

"Il dialetto esprime il sentimento della cosa,

la lingua esprime la ragione della cosa."

Luigi Pirandello. (1867-1936)

Nota di l'autore

Ognunu sà chì a riflessione hè un affare animale (o di spechji). Certi pretendenu ancu chì i vegetali (o l'acque) riflettenu, o per dì megliu, rispechjanu. Ma quessa ùn la vi possu accertà, ùn essendu spezialistu, nè in botanica nè in idrolica.

Dunque l'omu face, hè bella chè capita, partita di u regnu animale è ellu riflette. Micca sempre. Moltu più quand'ellu hè in rabbia nera, chì tandu vede vulà i corbi rossi, o innamuratu persu, chì tandu ùn ci vede più chjaru. Si dipende...

Quand'ellu hè un rabbia nera l'omu pò stirpà, fà danni è disguasti. Invece chì quand'ellu hè innamuratu persu, ellu pò fà e più belle opare artistiche o e più grosse cunnerie di u mondu, ma senza rende si ne contu.

Eppuru, s'è mai mai ellu ùn hè nè in rabbia nera nè innamuratu persu, l'omu pò riflette cù a calma è tandu si tratta di riflessione astuta, avvisata o assennata.

Dunque vi prupongu di riflette di manera pusata è senza pretende à dà una qualunque lezzione sentenziosa.

L’idea m’hè venuta cusì, à l’assumbretta, quella di racuntà, mese à mese, una cronaca di manera à stampà l’istante vissutu di a riflessione, ma cù un rispechju pueticu è filusofu un pocu. Una manera di purtà testimunianza. È strada facendu aghju fattu l’incontru cun ciò chè aghju chjamatu u "mignoculu". Issu spezia d’essare invisibbile è surnione venutu da chì sà diavule duve, à guastà a nostra salute. È pigliendu l’estru "Decamerunescu" iniziatu da Albiana, ci aghju aghjustatu un cumentu.

È cusì hè nata questa racolta, senza fà scelta d’una qualunque ordinatura, pigliendu e cose è l’evenimenti cum’elli sò venuti, à misura di u tempu chì hè scorsu in questa annata 2020 di pessima memoria per tutta l’umanità.

Si sà chì u tempu fughje è chì resta di menu in menu à campà, moltu più cum’ellu dice quellu, verdi a fine. È quellu chì vi parla, o chì a vi scrive, sà di cosa ellu si tratta vistu chì hà francatu i novanta, dunque à decina termine secondu e statistiche. Ùn pensite ch’ella hè una riflessione murbosa, nò, ma di realisimu è d’estru puru è schettu. È cum’ellu dice un altru, pigliendu a vita cum’ella vene, chì di tutta manera finisce sempre male.

Cù a scusa di a pandemia, è sia detta in tutta filusufia, serenità è ancu allegria, sò nati questi scritti. Preghendu ci salute s’è CoviDIU vole !

Campu Vallinu di Pigna. Dicembre 2020.

                   

  • 1 vote. Moyenne 3 sur 5.

Ajouter un commentaire

Anti-spam